Proverbi, modi di dire e dizionario romanesco

€ 10,90

In poche parole: l’espressione più genuina della saggezza popolare

Nato come linguaggio popolare, fondato sulla tradizione orale, il romanesco si consolidò nel tempo assumendo una sua specifica fisionomia. Il dialetto romano, da sempre amato e odiato, si caratterizza per le sue espressioni colorite e schiette, allegre e divertentissime. È un vernacolo soprattutto parlato, ma anche sancito per iscritto da alcuni grandi della letteratura italiana, si pensi a Gioachino Belli o a Trilussa. Questo volume propone una selezione dei proverbi e modi di dire romaneschi raggruppati per argomento: l’amore, le donne, i peccati, i soldi o la fortuna, insieme a un accurato, prezioso, e a questo punto indispensabile, dizionario.

Espressioni colorite, schiette, allegre e divertentissime: alla scoperta del dialetto romanesco

Proverbi:


Roma è eterna in tutto
Bellezza nun trova porte chiuse
Voi fatte ama’? Fatte sospirà
Natale cor sole, Pasqua cor tizzone
Chi sfortunato nasce, sfortunato more
Chi cià è, chi nun cià nun è
Chi non sa che fa, pettini li cani
Fra Modesto nun fu mai priore
Prima t’ammazza e poi te piagne
Indove nun c’è malizzia nun c’è peccato
Piove o nun piove, er papa magna
Sparagna, sparagna, ariva er gatto e se lo magna
Chi è duro de borsa è duro de core
Chi magna da solo se strozza
Gallina che nun becca ha già beccato

Modi di dire:

Anna’ a cartoccio
Consolasse coll’ajetto
Li mejo fichi der bigonzo
Mica t’ho detto cotica
Pe’ chi nun tresca, c’è l’acqua fresca
Quanno a tordi e quanno a grilli
…e molto altro!

ASIN: B079VTLYRT - Pagine: 288 - Edizione Amazon Print on Demand - Argomenti: Enciclopedie - Linguistica - Storia
Condividi: 

Potrebbero piacerti anche...